Pane con castagne

Pane con castagne

Riuscire a far un buon pane fatto in casa non è semplicissimo, però una volta che si prende la mano, ti salva svariate occasioni. Io una volta cotto e raffreddato lo taglio a fette e lo congelo, un modo intelligente per non essere mai senza pane. 

 

 

 

ingredienti:

 

per il poolish :

100 g di farina 

100 ml di acqua 

1 g di lievito di birra fresco

 

per l’impasto :

200 g di castagne 

200 g di farina tipo 2 

300 g di farina manitoba

320 ml di acqua

11 g di sale

5 g di lievito di birra fresco

 

 

 

 

 

 

PROCEDIMENTO

Sbucciate le castagne e fatele lessare in abbondante acqua. Una volta cotte scolatele e fatele raffreddare completamente (meglio farle il giorno prima). Iniziate con il procedimento del poolish; in una ciotola versate la farina, l’acqua, il lievito sbriciolato e amalgamate tutto con l’aiuto di un cucchiaio, fino ad ottenere un composto omogeneo. Coprite con della pellicola e lasciate riposare per 6 ore. Passato il tempo necessario, in una planetaria versate la farina tipo 2, la farina manitoba, il sale, il lievito sbriciolato, il poolish, l’acqua e impastate per 10 minuti circa ( se preparate l’impasto a mano il procedimento non cambia). Ricavato un panetto, fate lievitare coperto con un canovaccio per 2 ore. Stendete ora l’impasto con le mani, tirandolo delicatamente ricavando un rettangolo abbastanza grande, con uno spessore di 1 o 2 cm. Ricoprite con le castagne sbriciolate grossolanamente. Ora dovete piegare in tre parti l’impasto. Piegate la parte più lunga fino a metà e piegate la parte opposta sempre fino a metà (formando un libro). Prendete una delle due parti piegate e portatela sopra l’altra. Girate di 90° e rifate le tre pieghe. Fate riposare per 30 minuti coperto. Riprendete poi l’impasto e eseguite nuovamente le pieghe, così per altre 3 volte. Una volta fatte tutte le pieghe necessarie, pronti per l’ultima lievitazione. Posizionate l’impasto sul piano delicatamente e con le dita portate un lembo oltre la metà del panetto. Spostate il pane in una ciotola coperta con un canovaccio infarinato, copritelo e fate lievitare per 2 ore. Dopo le due ore, preriscaldate il forno a 240°C con dentro la pentola e il coperchio (apposta per cotture in forno, mi raccomando). Capovolgete l’impasto su un foglio di carta forno, pulite delicatamente il pane per togliere la farina in eccesso. Trasferite il pane nella pentola calda insieme alla carta forno, fate un leggero taglio a metà e cuocete per 20 minuti. Abbassate il forno a 220°C e continuate la cottura per 20 minuti. Abbassate nuovamente il forno a 200°C e terminate la cottura con lo sportello leggermente aperto per 15 minuti. Togliete dal forno e fate raffreddare completamente . 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *